I tamburi di Campana - spettacolo teatrale

 

Domenica 13 settembre alle ore 19.30
Di e con Sebastiano Ragni – musica a cura di Giovanni Baldassarri
Arena Parco Sant’Angelo – Ingresso Gratuito

 

Di eccelsi artisti vissuti nella solitudine e morti nell’oblio la storia ne è piena. Uomini che avevano delle grandi cose dentro, circondate purtroppo da un insieme di inquietudini e paranoie che li hanno sotterrati. Non a caso molti vengono scoperti veramente solo dopo morti, quando il ricordo di loro come persone è ormai svanito, e allora, tolta l’oscurità della loro persona, si apre il mare di poesia e amore che covavano dentro. DINO CAMPANA avrà la fortuna, anche se post mortem, di ricevere un premio letterario ed accedere alla possibilità di fare un discorso di ringraziamento, stile Oscar ma con meno filtri, come certamente era lui. Ripercorrerà il corso della sua vita, racconterà la verità là dove è mancata e si prenderà le sue piccole rivincite. Verranno in suo soccorso le figure chiave della sua vita, o meglio il loro ricordo, ciò che per lui hanno simboleggiato, saranno gli spiriti guida del suo ultimo grido al mondo. Starà a lui decidere cosa sia più importante: la vendetta verso coloro che lo hanno screditato o la speranza di un futuro, umanamente parlando, migliore. La risposta più giusta non è quasi mai la più pratica.

Sebastiano Ragni, poliedrico attore di Perugia formatosi a Roma presso l’Accademia Fondamenta a cura di Giancarlo Sammartano, ha curato la parte drammaturgica e attoriale.
Giovanni Baldassarri, vibrafonista di larghe vedute dal suono ancestrale, direttamente dal Conservatorio di Perugia “Francesco Morlacchi”, ha curato la parte musicale.